Le cose fondamentali che bisogna sapere quando si vuol diventare imprenditori

31 Jan , 13 Le cose fondamentali che bisogna sapere quando si vuol diventare imprenditori

Se pensate di diventare un imprenditore, ricordatevi sempre che le aziende di successo sono costituite dalla combinazione di tre elementi fondamentali.

Questi elementi sono fondamentali per tutte le imprese, anche per quelle sociali o non profit.

 

 Business idea

Senza un’idea di business non vi può essere impresa. Tuttavia, l’idea non è la fine del processo creativo, ma è soltanto il suo inizio.
Molte persone sono così innamorate della loro idea che non riescono a capire che, nella migliore delle ipotesi, questa è solo il punto di partenza prima di arrivare a definire una business idea matura, e che le sfide da affrontare per avere una qualche prospettiva di finanziamento o di “successo” sul mercato sono proibitive.

 

Denaro

Il denaro, abbiamo detto, è essenziale. In questo periodo trovare capitali per le start up, specialmente se a vocazione sociale, è estremamente difficile in Italia, dove,

a differenza di altri paesi, il numero di operatori specializzati nel venture capital è molto ridotto.
Un aiuto potrà sicuramente venire dalla recente legge sulle start up innovative (Decreto Legge 18 ottobre 2012, n. 179 convertito con la legge di conversione 17 dicembre 2012, n. 221), che per le nuove imprese innovative operanti nei settori indicati all’articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 155 (quelli dell’impresa sociale), introduce interessanti agevolazioni fiscali e numerose semplificazioni societari, volte a favorire il reperimento di capitale di rischio.

 

Risorse umane

Le risorse umane sono l’elemento critico di una start up. Chi investe in un’azienda appena nata, investe, innanzitutto nelle persone, nelle loro capacità ed esperienze, nei loro successi passati, nella loro coesione e motivazione.
Scrive Bill Sahlman, l’autore di Come scrivere un business plan di successo “Quando ricevo un business plan leggo sempre per prima la sezione dei curricula. Non perché la parte relativa alle persone sia la più importante, ma perché senza la giusta squadra, nessuna delle altre parti può essere davvero significativa”.

Formare una squadra con le giuste competenze complementari è quindi fondamentale per il successo aziendale, ma è un processo difficile che richiede una grande quantità di tempo, di energia e di sensibilità.

 

 

Se non avete intenzione di applicarvi in questa ricerca o se non ne capite l’importanza, lasciate stare: essere imprenditore non fa per voi.

 

1 Commento

  1. cesarino /

    E’ quello che ho fatto…..mi sono rassegnato all’evidenza. Ciao

Scrivi un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *